Company Logo

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Facebook Image

Avviso

Shiatsu e gravidanza

In Italia come all'estero, capita che milioni di persone ricorrano agli operatori professionali shiatsu per ricevere un aiuto nella ricerca del proprio equilibrio energetico ma, ciò che stupisce di più, è che una grossa percentuale di queste è formata da donne in gravidanza. 

 


Lo shiatsu è una tecnica di manipolazione non invasiva consigliata alle donne in gravidanza, essendo di ottimo sostegno psico fisico al corpo della gestante che, nei nove mesi, vede la propria realtà trasformarsi sia interiormente che esteriormente. Ricordiamoci bene, però, che la gravidanza non è una malattia ma deve considerarsi come un evento naturale e delicato nella vita della donna, un momento in cui trovano il proprio agire sia forze creative che destabilizzanti

 

Il soggetto può attraversare uno stato di forte stress ed ansia, oltre a tutte quelle "problematiche naturali", quali sciatalgia, lombalgia, stitichezza, emorroidi e senso di nausea; in particolar modo il trattamento shiatsu costante aiuta a non arrivare al travaglio fisicamente e mentalmente esauriti ma con il giusto equilibrio e una buona energia vitale. Durante il trattamento, la "nuova vita" non viene affatto trascurata dall'operatore shiatsu perchè direttamente coinvolta nel rapporto che si viene a creare attraverso il contatto con la gestante.

 

Tutto ciò, oltre ad aumentare la percezione tra "madre e figlio", aiuta la "nuova vita" ad abbandonarsi allo stato di calma e di benessere prodotto dal trattamento stesso



Il trattamento shiatsu, svolto sulle donne nei primi 4 mesi di gravidanza, si svolge a terra sul futon (materassino da trattamento) in posizione supina mentre dal 5 mese in poi si effettua in posizione laterale o seduta con adeguati supporti specifici. Durante il trattamento, l'operatore effettua delle pressioni sul corpo con pollici e palma delle mani facendo ben attenzione all'area addominale. Il trattamento è piacevole e dona una sensazione di profonda rilassatezza ed energia



Lo shiatsu non è assolutamente una terapia per curare una malattia e tantomeno l'operatore che lo pratica non si sostituisce alla figura medica ma è un trattamento che mira a portare in equilibrio e a risvegliare le risorse energetiche dal profondo del corpo.

 

E necessario durante il periodo della gravidanza se possibile oltre a ricevere una volta a settimana un trattamento shiatsu eseguire alcuni semplici esercizi di respirazione per distendere le spalle che dopo il 5 mese cominciano ad irrigidirsi progressivamente per il peso dell’addome e il conseguente cambio di postura.

 

Oltre lo shiatsu viene spesso praticata un’altra disciplina di medicina tradizionale cinese chiamata Moxibustione.

Viene eseguita senza toccare la pelle ma attraverso il calore ravvicinato in alcuni punti di sigari di artemisia accesi.

E una tecnica molto praticata specialmente al 9 mese di gravidanza in caso di presunto parto podalico, ed è efficace per fare girare il bambino nella giusta posizione. Stimolando con il calore, in questo caso non con sigari di artemisia ma con piccolissimi  coni di artemisia posti sui mignoli della mamma, si riesce a stimolare le fasce muscolari dell’addome e provocare delle piccole contrazioni dell’utero riuscendo a suscitare il movimento del bambino fino alla corretta posizione della testa in uscita.

Laura Belletti esperta in Shiatsu e discipline Bio naturali – titolare del Centro Shiatsu Laura Belletti®